Gerard Butler - il sito italiano non ufficiale. Notizie dall'Italia e dal mondo, filmografia, immagini, multimedia, giochi e un frequentatissimo forum.
Gerard Butler biografia Gerard Butler filmografia Gerard Butler archivio notizie Gerard Butler curiosità e domande frequenti
Gerard Butler galleria immagini Multimedia Arti grafiche e fanfiction ispirate a  Gerard Butler Gerard Butler home page
 
Gerry's corner guestbook
Gerry's ladies - Gerard Butler forum
scrivimi
links ad altri siti su Gerard Butler ed altro
 
 
Manly Gerard Butler reveals sensitive side of Beowulf        
genere: oggetto: fonte: autore: data:
intervista Beowulf and Grendel Calgary Herald Katherine Monk 13/03/2006

Il regista canadese Sturla Gunnarson definisce GB "l'attore più virile del momento". E' una pretesa molto alta in un mondo che è pieno zeppo di addominali con "sei pacchi" e danzanti pettorali d'acciaio, ma GB ha tutta la barba di due giorni regolata dal rasoio e la presenza rilassata da "maschio alfa" per mettere a tacere gli scettici con un solo sorrisetto.
"Sturla chiaramente sa riconoscere un vero uomo quando lo vede" dice Gerard Butler con finta presunzione.
"Sono veramente lusingato, ma ho messo in evidenza il mio lato virile in questo ruolo - per far contento Sturla - perché Beowulf non poteva essere debole, non è vero? Una parte di me aveva una gran voglia di trovare il suo lato tenero."
GB sta solo in parte scherzando sul fatto di trovare il lato più gentile del famoso guerriero nordico che ha tracciato una via attraverso la più antica mitologia anglosassone e rimane una presenza costante negli elenchi dei testi universitari. Basato su un poema epico del nono secolo, Beowulf and Grendel narra la storia di Beowulf (Gerard Butler), un nobile soldato che è costretto ad affrontare e a confrontarsi con un grande troll di nome Grendel.

Diretto da Gunnarson (Such a long Journey - Scorn) nel cuore del paesaggio Islandese foriero di eventi, il film va oltre la trama del poema originale e realmente si pone lo scopo di dipingere un profondo ritratto psicologico dell'anima conflittuale del guerriero - e questa è la parte che ha spinto GB a farsi coinvolgere.
Stella nascente apparsa come un importante segnale sul radar di Hollywood nella scia di Dear Frankie e in un ruolo secondario in Lara Croft Tomb Raider: la culla della vita, Gerard Butler dice di essere diventato un attore per esplorare la condizione umana, non per diventare un rubacuori - ma ha il controllo solo sul primo aspetto. Il secondo è ormai una realtà per le molte donne che vedono l'attore di Glasgow come la cosa migliore dai tempi in cui "gli uomini usavano le retine per capelli".
"A me piacciono gli eroi con un punto debole" dice Gerard Butler, che nella vita reale ha avuto un premio per il coraggio dimostrato nell'aver salvato un ragazzino dall'annegamento.
"In questa versione della storia, abbiamo uno studio molto approfondito di cosa significa essere un guerriero. Egli dapprima affronta un viaggio, una missione, ma finisce col percorrere un vero e proprio viaggio spirituale. E' un'eccitante epica eroica, perché ha a che fare con entrambi gli aspetti - il buio e la luce - non solo del racconto, ma degli stessi personaggi."

GB si rilassa piegando a stento la sua grande, imponente stazza nella piccola sedia della camera d'albergo.
"Non si ha spesso la possibilità di avere personaggi come Beowulf, - questo eroe archetipo - a cui la comprensione causa così tanta sofferenza. Egli si assume la responsabilità delle sue azioni, il che lo costringe a maturare ma anche a mettere in discussione il suo proposito, e io ho trovato tutto ciò molto interessante. Ho adorato questa sua capacità di mettersi in discussione. Anche se lui è la forza dirompente, è molto umano e, alla fine, questo è ciò che rende un ruolo interessante per un attore"
Nel film, Beowulf è spinto ad interrogarsi da Selma, una strega misteriosa che è interpretata dall'attrice canadese e ora regista essa stessa, Sarah Polley. Selma è una creazione dello sceneggiatore Andrew Rai Berzins, ma è l'incarnazione di elementi che erano già presenti nel poema epico, come la coscienza di sé al di là del richiamo del dovere e la pesantezza del cuore del guerriero.
"Il film assume la struttura di uno oscuro testo psicologico," dice Gerard Butler, mettendo in rilievo ciò che rese la storia così affascinante per J.R.R. Tolkien, che basò la sua trilogia del Signore degli Anelli parzialmente su Beowulf and Grendel.

Butler scherza sul fatto che la sua virilità spesso è stata di ostacolo alla sua carriera di attore.
"Beh, essendo così "macho" non posso competere con Philip Seymour Hoffman. Egli non avrà mai rivali per quel tipo di ruoli - e non sto scherzando mentre lo dico, ma mi piacerebbe interpretare i ruoli diversi che ci sono in circolazione. Mi piacerebbe qualche volta interpretare i malati, i pazzi, ma per ora ho interpretato solo personaggi di tipo militare e re guerrieri, il che va bene, non mi lamento" dice.
"Se non altro, mi fa lavorare più duramente. Voglio portare la vulnerabilità in quei ruoli e questo ti spinge a trovare sfumature in un personaggio che non sono nel copione. Se, nella mia carriera, ho un'ambizione - come colui che viene definito l'attore più virile del momento - allora vorrei essere ricordato come colui che è riuscito a fondere la mascolinità con la sensibilità, senza sembrare stupido o completamente preso da se stesso."

Traduzione di Paola

 
Torna all'inizio della pagina

 
 
        eXTReMe Tracker © Gerry's Corner 9/2/2005 FORUM GERRY'S LADIES
ForumFree.net
ForumCommunity.net